CORONAVIRUS ZONE ROSSE: LA RABBIA DI FONTANA E CIRIO

Il presidente del Piemonte dice di aver passato una notte insonne per cercare di capire perché il governo ha imposto la zona rossa nella sua regione e non in altre con livelli di rischio più alti. Fontana ha parlato di: «schiaffo a tutti i lombardi» da parte del governo.

0
SHARES
23
VIEWS

Leggi Anche

Non se lo spiegano  i governatori di Lombardia e Piemonte dopo la decisione del ministro della Salute, di far calare il lockdown più rigido sulle loro regioni, dopo l’ultimo Dpcm. A esplodere di rabbia oggi è il governatore piemontese Alberto Cirio, che in un infuocato post su Facebook chiede che gli si spieghi: «la logica di queste scelte, pretendo dal Governo chiarezza». Così come aveva fatto ieri in un video Attilio Fontana, Cirio punta il dito sui dati usati dal ministero per decidere le zone rosse. Numeri sull’andamento della pandemia di Coronavirus: «vecchi di almeno 10 giorni», che non considerano: «il netto miglioramento dell’Rt», tanto in Piemonte quanto in Lombardia.

Related Posts

Next Post
ADVERTISEMENT
ADVERTISEMENT

TOP NEWS

Scelti per Te

ADVERTISEMENT
ADVERTISEMENT

Login to your account below

Fill the forms bellow to register

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi