REFERENDUM LOMBARDIA: CODACONS, ESPOSTO A CORTE DEI CONTI

Roma, convegno alla Camera 'Pirelli, l'impegno nella sicurezza stradale per i giovani'

Il Codacons presenterà un esposto alla Corte dei Conti in merito alle spese sostenute da Regione Lombardia per l’organizzazione del referendum sull’autonomia.
L’associazione fa riferimento ad un contratto firmato dal governatore regionale Roberto Maroni per l’acquisto da parte della Regione di 23.000 mila tablet che saranno utilizzati per il voto elettronico in occasione della consultazione del 22 Ottobre.
La spesa prevista è di 23 milioni di euro.
Ad essi, sottolinea il Codacons, si devono aggiungere le spese per la propaganda sul referendum, che potranno arrivare fino ad 3,4 milioni di euro.
Sulla questione interviene anche l’opposizione. “Il referendum non solo poteva essere evitato, ma la spesa per la sua realizzazione mi sembra davvero eccessiva”, commenta il segretario provinciale del PD Samuele Astuti.