Archivio 21 settembre 2018

BUSTO A. POLIZIA CONTRO LO SPACCIO

Un’altra postazione dedicata allo “spaccio nei boschi” è stata scoperta e smantellata dagli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio, che hanno sequestrato oltre mezzo chilo-grammo di hascisc e dosi di eroina e cocaina abbandonate dai pushers in fuga e sorpreso due acquirenti. Ieri, verso le 14.00 circa, una Volante ha deciso di effettuare un blitz in una zona boschiva di via Gerenzano a Castellanza, di fronte al “Museo Pagani”, dove negli ultimi tempi gli agenti hanno notato un certo via vai di tossicodipendenti. L’irruzione nella boscaglia dei poliziotti ha provocato la fuga, favorita dalla fitta vegetazione e da un dispositivo di “vedetta” predisposto dai malfattori, di due spacciatori dai tratti nordafricani che sono riusciti a dileguarsi scavalcando una recinzione. Nel posto in cui i due erano attestati, gli agenti hanno però recuperato oltre mezzo chilo di hascisc, un bilancino elettronico e sacchetti di cellophane utilizzati per confezionare le dosi da vendere ai clienti. Due di questi, entrambi residenti in comuni piemontesi, sono stati bloccati nelle vicinanze e perquisiti: uno, in possesso di circa 5 grammi di hascisc e di dosi di cocaina ed eroina acquistate per uso personale, è stato segnalato alla Prefettura e nei suoi confronti è stato emesso il provvedimento del divieto di ritorno a Castellanza per tre anni. L’altro invece custodiva nello zaino una tenaglia, verosimilmente utilizzata per commettere furti, ed è stato quindi denunciato per possesso di arnesi atti allo scasso, sono in corso indagini per identificare i due spacciatori.

VARESE GDF HA CELEBRATO SAN MATTEO

Nella mattinata odierna è stata celebrata, presso la Basilica di Sant’Antonio da Padova della Brunella, una funzione religiosa in onore di San Matteo, il Santo Patrono della Guardia di Finanza l’evangelista da pubblicano addetto alla
riscossione dei tributi dell’impero romano, abbandonò la sua funzione per diventare Apostolo di Gesù.
La Santa Messa è stata officiata dal Vicario Episcopale di Varese Don Giuseppe Vegezzi.
Alla funzione religiosa erano presenti le massime Autorità civili, giudiziarie e militari della provincia. Inoltre, hanno partecipato alla cerimonia gli Ufficiali, i Comandanti dei Reparti della Guardia di Finanza della provincia di Varese,
nonché una folta rappresentanza di militari delle Fiamme Gialle.
Come di consueto, era presente una nutrita delegazione dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia delle sezioni di Varese, Gallarate, Busto Arsizio, Luino e Saronno.
L’omelia ha rappresentato un importante momento di meditazione per le Fiamme Gialle varesine ed i loro familiari.
Il Comandante Provinciale, Generale di Brigata Marco Lainati, al termine della cerimonia, dopo aver ringraziato gli intervenuti, per la loro significativa presenza, ha sottolineato la vocazione del Corpo alla tutela della legalità economico-finanziaria e alla difesa dei cittadini.