Archivio 18 settembre 2018

CARAVATE TENTANO FURTO: MESSI IN FUGA E ARRESTATI

I carabinieri della Stazione di Laveno Mombello, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile di Luino, hanno arrestato due italiani di 27 e 28 anni ed un 21 enne originario del Marocco, tutti residenti nella zona, ritenuti responsabili di un furto in abitazione consumato e di uno tentato, quest’ultimo con la presenza delle vittime, poi tramutatosi in rapina impropria.
I tre, già noti alle Forze dell’Ordine, dopo aver individuato due abitazioni nel comune di Caravate (VA), approfittando delle finestre lasciate aperte, si sono introdotti furtivamente nella prima abitazione, dalla quale hanno asportato un tablet. Subito dopo, incuranti della presenza delle vittime, con le stesse modalità hanno tentato di introdursi nella seconda abitazione venendo però questa volta sorpresi dal proprietario. L’uomo ha chiamato i carabinieri ed ha tentato di fermare i malviventi, uno dei quali lo ha strattonato mentre fuggiva.
I carabinieri della Stazione di Laveno Mombello, impegnati in un servizio per contrastare i reati contro il patrimonio, si sono precipitati in pochi istanti sul posto, dove hanno subito fermato il 28enne, mentre gli altri due complici sono inizialmente riusciti a scappare. I militari hanno raccolto, nell’immediatezza, le denunce delle vittime nonché importanti elementi fondamentali per l’identificazione dei due fuggitivi, che – grazie anche al concorso di altre due pattuglie della Compagnia Carabinieri di Luino, immediatamente sopraggiunte in supporto, sono stati poco dopo rintracciati nelle vicinanze ed arrestati.
Al termine delle formalità di rito, i tre sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Varese, a disposizione della Procura della Repubblica di Varese, che ha convalidato l’arresto disponendo, per tutti, la misura cautelare degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni.

VARESE L’ITALIA ATTRAVERSO GLI “OCCHI” DELLA POLIZIA SCIENTIFICA”

La rassegna varesina nature urbane proporrà anche la mostra fotografica “Frammenti di storia. L’Italia attraverso le impronte, le immagini e i sopralluoghi della Polizia Scientifica”.
La mostra, che sarà inaugurata venerdì alle 17.00, resterà a disposizione del pubblico sino al 28 settembre secondo gli orari dei Musei Civici di Villa Mirabello con ingresso gratuito.
Attraverso le documentazioni e i reperti, sarà possibile ripercorre alcuni dei momenti più drammatici e significativi del Novecento e dell’inizio del nuovo Millennio.
Nello spazio espositivo saranno in mostra immagini esclusive relative a fatti che hanno segnato la storia del nostro Paese come l’arresto di Sandro Pertini, l’omicidio di Giacomo Matteotti, quelli operati dal mostro di Firenze, le stragi di mafia e quelle dell’eversione nera.
Visibili anche vecchi carteggi che descrivono come la Polizia Scientifica cristallizzava la scena del crimine e le attrezzature utilizzate per repertazione e fotosegnalamenti.

ISPRA FESTIVAL DEL CINEMA POVERO…

Nel prossimo fine settimana l’auditorium San Giovanni Bosco di Ispra ospiterà la fase finale della V edizione del Festival del Cinema povero a cui hanno partecipato 178 film, 98 Italiani e 80 Stranieri. 17 sono documentari, 14 film d’animazione, 19 film di oltre 20 minuti, 68 fiction italiane e 60 fiction straniere.
I film makers che hanno partecipato con le loro opere sono provenienti da 21 nazioni, di cui alcune all’esordio al Festival come Tibet, Nepal e Afghanistan.
In finale sono stati ammessi 12 film Italiani, 12 Internazionali, 6 documentari, 5 film di animazione e 5 film oltre i 20 minuti.
Tra i film italiani spiccano i film premiati con il David di Donatello 2018, il Globo d’oro 2018, alcuni facenti parte della cinquina dei film scelti per il David . Tra le opere internazionali qualcuno ha vinto ben 52 premi ed ottenuto in due anni 500 selezioni Ufficiali.
Il programma prevede per domani a Sesto la proiezione dei 9 film selezionati per il Premio del Pubblico, venerdi a Ispra invece sarà la volta dell’apertura ufficiale delle tre giornate finali del Festival