Archivio 4 settembre 2018

FERNO DENUNCIA ESTORSIONE: IN MANETTE DUE PREGIUDICATI

Alle prime ore della mattinata, i Carabinieri della Compagnia di Busto Arsizio hanno arrestato due italiani, C. G., 47enne, e A. N., 69enne originari di Cirò Marina e residenti nei comuni di Lonate Pozzolo (VA) e Ferno (VA), in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Busto Arsizio. Il provvedimento, emesso dal giudice per le indagini preliminari di Busto Arsizio su richiesta della stessa Procura della Repubblica, recepisce integralmente l’esito dell’attività investigativa dei Carabinieri, che hanno accertato le responsabilità dei due indagati in ordine ad un’estorsione commessa ai danni del titolare di una pizzeria di Ferno.
La vicenda nasce la sera del 24 febbraio 2017 in una via limitrofa alla pizzeria, in seguito ad un lieve sinistro stradale intercorso tra un familiare di uno degli indagati – un 53enne del luogo, di origini cirotane – ed il giovane commesso della pizzeria. Il 53enne, alla guida senza patente, dopo aver tamponato il mezzo delle consegne, aveva intimato al ragazzo di falsificare il modulo di “constatazione amichevole”, inserendo il nome di un suo familiare. Al diniego del titolare della pizzeria, alcuni familiari del cirotano entravano all’interno del locale mettendolo a soqquadro, tanto che veniva richiesto l’intervento della Stazione Carabinieri di Lonate Pozzolo. L’intervento dell’Arma consentiva di evitare conseguenze più gravi. I militari identificavano tutti i soggetti coinvolti nel danneggiamento e li denunciavano in stato di libertà.
Il giorno seguente avveniva l’estorsione: i due indagati tornavano alla pizzeria ed ordinavano al titolare non solo il ritiro della denuncia di danneggiamento, ma anche la chiusura del locale. Nell’occasione chiedevano, come segno di risarcimento, 50 mila euro in denaro, minacciando ritorsioni nei confronti del proprietario, dei suoi familiari e della sua pizzeria.
Gli arrestati, a seguito della notifica del provvedimento, sono stati associati alla Casa Circondariale di Busto Arsizio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

GALLARATE ESTORCEVANO SOLDI PER DARE LAVORO

Due impiegati di 25 e 50 anni del Bangladesh sono stati arrestati dalla Polizia a Gallarate con l’accusa di aver estorto denaro ad alcuni operai per garantirgli l’assunzione.
I due erano addetti alla selezione del personale per un’azienda che si occupa di manutenzione della segnaletica e guardrail, e secondo quanto ricostruito dalle indagini del commissariato di Gallarate e coordinate dai pm di Busto Arsizio Francesca Gentilini e Martina Melita, avrebbero costretto aspiranti operai, quasi tutti stranieri, a versare loro compensi dai 300 ai 1000 euro per essere assunti con regolare contratto.
Dopo l’assunzione i dipendenti erano costretti, per mantenere il posto di lavoro, a versare in loro favore ulteriori somme mensilmente, nell’ordine del 40% della retribuzione.
Contemporaneamente e con il supporto degli Ispettori del Lavoro di Varese, si è proceduto alla perquisizione della sede della società acquisendo materiale probatorio, ora al vaglio, al fine di verificare tutti gli aspetti e le procedure seguite nelle assunzioni e il rispetto degli adempimenti di legge conseguenti.

VARESE SABATO TORNA LA FIERA

La Fiera di Varese torna con la sua 41esima edizione. La campionaria prenderà il via sabato 8 Settembre nei consueti spazi della Schiranna e proseguirà fino a domenica 16.
Anche quest’anno è stato confermato l’ingresso gratuito alla manifestazione. Il tema dell’edizione 2018 è “Varese città da vivere: accessibilità, accoglienza e valorizzazione del territorio”. L’area espositiva sarà di 8000 mq coperti, 170 gli espositori di varie aree merceologiche. Un padiglione sarà dedicato al cibo, con street food e birra. Confermata l’area eventi con un ricco programma di incontri. Sarà potenziato il trasporto pubblico per raggiungere la Schiranna.

VARESE “CIVIFESTA” A VILLA MYLIUS

Varese 2.0 organizza per domenica 9 settembre a Villa Mylius “Civifesta!”. Un pomeriggio di visite guidate al parco e alla villa dalle 15 alle 19.30. Ci sarà anche un momento di confronto sulle attività di Varese 2.0, con un rendiconto politico degli ultimi due anni e uno sguardo al futuro. Completano il programma del pomeriggio una narrazione teatrale con Betty Colombo e animazioni per bambini.