Archivio 7 febbraio 2018

VARESE GUTTUSO IN MOSTRA NEL 2019

Renato Guttuso tornerà nella sua Varese con una grande mostra che si terrà a Villa Mirabello all’inizio del 2019. La città accoglierà così le opere dell’artista che trascorse 30 anni nella città giardino innamorandosi di Varese e dei suoi luoghi più belli, traendo ispirazione per opere eccezionali realizzate proprio a Varese.
Tra le opere più importanti che si potranno ammirare a Varese ci sarà il quadro “Spes contra spem”, che rappresenta l’eredità spirituale del pittore. La mostra è realizzata in collaborazione con la Fondazione Pellin, nata dalla volontà di Francesco Pellin, amico e collezionista di Guttuso.
Al termine della mostra Villa Mirabello diventerà una delle sedi espositive principali di Guttuso in Italia, grazie a un comodato d’uso tra l’amministrazione e la Fondazione, che metterà a disposizione una ventina di opere che saranno esposte sempre a Villa Mirabello.

VARESE SIULP: PRIORITÀ È L’ORGANICO

Villa Recalcati ha ospitato questa mattina l’ottavo congresso del SIULP Varese, il principale sindacato della Polizia di Stato.
Un evento che ricorre ogni 5 anni per eleggere chi guiderà l’organizzazione, ma anche un’occasione importante per dialogare con le istituzioni e la politica locale dei progetti e dei problemi legati al mondo della sicurezza. E all’appuntamento di oggi erano presenti numerosi candidati varesini alle prossime elezioni. A loro si è rivolto il segretario nazionale SIULP Felice Romano, chiedendo alla politica che il tema della sicurezza non venga limitato alla campagna elettorale ma che invece sia ben presente nel patto di stabilità.
Si ricandida alla guida di SIULP Varese Paolo Macchi, segretario in questi ultimi 11 anni. Nella sua relazione ha parlato dei tanti obiettivi raggiunti ma anche delle problematiche ancora vive, a partire dalle carenze di organico.

VARESE TORNA IL CARNEVALE

La tradizione si rinnova con la 25esima edizione del Carnevale Bosino. Anche quest’anno Varese per una settimana sarà animata dall’allegria e dai colori del carnevale, organizzato come sempre dalla Famiglia Bosina.
Si parte sabato 10 con il corteo di apertura che partirà alle 15 dalla stazione Ferrovie Nord. Alle 15.30 il sindaco consegnerà le chiavi della città al Re Bosino.
Si prosegue giovedì 15 con momenti di animazione al centro diurno disabili Anaconda e alla Pediatria dell’Ospedale Del Ponte.
Venerdì pomeriggio il De Filippi invece ospiterà musica, balli e il premio mascherina bosina 2018.
Infine sabato 17 il gran finale con il corteo che vedrà la partecipazione di 13 carri e 11 gruppi, con la novità dei trampolieri.