Archivio dicembre 2017

INDUNO OLONA INAUGURATA L’ARCISATE-STABIO

Oggi a Induno Olona si è svolta la cerimonia di inaugurazione dell’Arcisate-Stabio. Alle 10.42 da Varese è partito il primo treno TILO che ha percorso la nuova tratta giungendo a Mendrisio alle 11. Quindi alle 11.15 è ripresa la corsa del treno che è arrivato 20 minuti dopo alla stazione di Induno Olona. Il servizio sarà attivo dal prossimo 7 gennaio, con i collegamenti Varese-Lugano e Varese-Como via Chiasso.
La nuova linea di Rete Ferroviaria Italiana rappresenta il primo valico transfrontaliero tra Italia e Svizzera senza stazione di confine.
A bordo del primo convoglio c’erano il ministro dei trasporti Graziano Delrio, la presidente della confederazione svizzera Doris Leuthard, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, i rappresentanti delle ferrovie italiane e svizzere e gli amministratori locali.
In territorio italiano il tracciato ferroviario Induno Olona-Arcisate-Stabio ha una lunghezza di oltre 8 km e si sviluppa dal ponte sul fiume Olona a nord di Varese al confine di stato con la Svizzera.

VARESE AUGURI A PALAZZO ESTENSE

Tradizionale brindisi natalizio oggi a Palazzo Estense. La giunta comunale si è riunita attorno ai consiglieri, ai dipendenti e ai volontari per celebrare le imminenti festività.
A prendere la parola sono stati sindaco, vicesindaco e segretario comunale che hanno ringraziato tutti per l’impegno che ha permesso di raggiungere obiettivi importanti.
A fare da sottofondo alla cerimonia le note del coro del Liceo musicale di Varese.
E il prevosto, monsignor Luigi Panighetti, ha impartito la benedizione natalizia, ricordando l’importanza del valore dell’accoglienza.

VARESE GDF SCOPRE FALSE FATTURAZIONI PER 7 MILIONI

La Guardia di Finanza di Varese nell’ambito dell’azione di contrasto agli illeciti di natura tributaria ha scoperto un giro di false fatturazioni per circa 7 milioni di euro che vede coinvolte tre società varesine.
Un’indagine complessa, durata più di un anno, con specifiche attività svolte a Varese e in Piemonte. I militari hanno così individuato un sodalizio criminoso che si è reso protagonista di più reati fiscali, tra cui emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, dichiarazione fraudolenta, omessa dichiarazione ed occultamento e distruzione delle scritture contabili, al fine di evadere le imposte, nell’ambito dell’attività di commercializzazione di materie plastiche e macchinari per la lavorazione. Per questi reati sono state denunciate 4 persone.
Il sistema di frode è stato messo in atto tramite la costituzione di società “cartiere”, realtà di fatto inesistenti e prive di qualsiasi struttura aziendale, una delle quali con sede fittizia nel centro di Varese. Soggetti creati con il solo scopo di interporsi fittiziamente tra gli attori realmente operanti, emettendo fatture per operazioni soggettivamente inesistenti.

GALLARATE OPERAI IN NERO E CLANDESTINI, DENUNCIATO TITOLARE

Un’operazione congiunta realizzata dal Commissariato di Polizia di Gallarate insieme al Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, con il coinvolgimento di Asl e Inps, ha permesso di individuare una ditta di Lonate Pozzolo dove operavano alcuni lavoratori in nero e clandestini. Un primo controllo è scattato lo scorso 13 dicembre: all’interno della struttura sono stati identificati 21 operai cinesi, di cui 10 in nero e 5 clandestini.
Dall’esterno l’azienda sembrava completamente chiusa: le finestre infatti erano state oscurate appositamente con tende nere. Ma all’interno l’attività procedeva in vista delle imminenti festività natalizie: la fabbrica si occupa del confezionamento di capi di abbigliamento per marchi dell’alta moda italiana.
Oltre all’area produttiva le forze dell’ordine hanno trovato all’interno della struttura anche 5 locali adibiti a dormitorio, una cucina e delle docce: questo fa presupporre che gli operai passassero tutta la giornata all’interno dello stabile.
Il titolare dell’azienda, un 37enne cinese regolare sul territorio italiano è stato denunciato per il favoreggiamento della presenza di operai clandestini. L’attività imprenditoriale è stata sospesa, ma dopo aver pagato le ammende l’azienda ha ripreso subito la produzione. Da un nuovo controllo effettuato ieri è risultato ancora presente un lavoratore clandestino: ci sarà quindi un’ulteriore denuncia.

VARESE AREA EX ENEL, ECCO IL PROGETTO

L’area ex Enel di Viale Belforte sarà presto riqualificata.
La giunta comunale ha adottato ieri sera il piano integrato di intervento che comprende la convenzione tra il Comune e la nuova proprietà, un gruppo immobiliare di Bolzano. Questo passaggio apre così la strada all’intervento di riqualificazione di un area da lungo tempo dismessa.
Il progetto prevede uno sviluppo urbanistico che comprenderà diverse attività commerciali, nuovi parcheggi e aree verdi.
Per quanto riguarda i tempi – ha annunciato il sindaco Davide Galimberti – contiamo entro la fine di gennaio di arrivare alla approvazione finale in modo che al più presto possano partire i lavori. Saranno realizzate anche alcune opere di interesse per la collettività.

VARESE VOLONTARI: FORMAZIONE IN SICUREZZA

Un accordo di collaborazione a favore della preziosa opera dei volontari in ambito sanitario.
È stato siglato questa mattina a Varese da parte dell’ASST Sette Laghi, la Provincia di Varese, l’Agenzia Formativa e il Cesvov.
Una sinergia tra enti in tema di formazione dei volontari sulla sicurezza. L’obiettivo quindi è quello di garantire la formazione continua dei volontari in ambito sanitario, per offrire una sempre maggiore qualità per le attività di volontariato, che in provincia di Varese sono numerose.
I corsi si terranno all’Agenzia formativa.

VARESE IL DONO DEI PANIFICATORI ALLA PEDIATRIA

Si è rinnovata anche quest’anno all’Ospedale Del Ponte una tradizione natalizia che vede protagonista l’Associazione Panificatori di Varese.
I fornai hanno portato in dono a “Il Ponte del Sorriso” un panettone gigante di 5 chili, realizzato appositamente per i bambini della Pediatria.
Preparare un panettone così grande richiede molto tempo nella preparazione e attenzione nella cottura.
Il panettone verrà custodito fino alla notte della Vigilia, quando Babbo Natale arriverà in Pediatria, accompagnato da elfi, renne e dalla musica natalizia dei ragazzi del conservatorio per portare ad ogni bimbo un dono da parte del Ponte del Sorriso.

MALPENSA NUOVO VOLO NORWEGIAN PER LOS ANGELES

È stato annunciato oggi un nuovo collegamento senza scalo da Malpensa a Los Angeles.
La rotta sarà operata da Norwegian con 4 voli settimanali, con partenze il martedì, mercoledì, giovedì e sabato.
I biglietti sono in vendita da oggi con tariffe low cost che partono da 239 euro e 90.
Il primo volo partirà il prossimo 16 giugno.
Il collegamento sarà effettuato con un Boeing 787 da 344 posti di cui 35 in premium class. La rotta sarà attiva tutto l’anno.

VARESE IL VARESOTTO GIRA IL MONDO

Il varesotto è protagonista in tutto il mondo grazie alla nuova campagna di Regione Lombardia “#inLombardia c’è tanto da scoprire”, in corso fino a fine gennaio.
Il territorio della provincia di Varese compare in spot e affissioni in 8.000 spazi fisici, tra cui 13 hub aeroportuali nazionali ed europei, 10 fra le principali stazioni ferroviarie nazionali e luoghi chiave come Piazza di Spagna a Roma e Campo San Bartolomeo, a Venezia.
All’estero la Regione ha voluto puntare in particolare su Londra, con affissioni dinamiche sui caratteristici bus a due piani, e su New York, con circa 7.200 passaggi programmati su due maxischermi a Times Square.

VARESE SCUOLA DI CHIRURGIA AL DEL PONTE

È iniziato ieri all’Ospedale Del Ponte di Varese un corso intensivo di chirurgia ginecologica avanzata organizzato dalla I.S.G.E., una delle più prestigiose società di chirurgia ginecologica mini-invasiva del mondo.
La Società ha scelto l’Università dell’Insubria e l’ASST Settelaghi come sede di training per la chirurgia avanzata in virtù delle riconosciute competenze in campo internazionale mostrate negli anni dall’equipe ginecologica varesina. Il risultato è il coronamento di un percorso iniziato oltre 20 anni fa, quando la ginecologia varesina divenne uno dei centri pionieristici che promuovevano l’implementazione delle tecnica laparoscopica. Oggi Varese è un punto di riferimento per la chirurgia ginecologica mini-invasiva.
Il corso, che vede la partecipazione di 22 medici provenienti da tutto il mondo, si terrà fino a sabato.