Archivio 20 luglio 2017

LUINO GDF: LA TRUFFA DELLE PISTE CICLABILI

18 persone tra amministratori, funzionari e pubblici impiegati, nonché alcuni professionisti ed alcuni imprenditori sono indagati nell’operazione “Bike Shadow” portata a termine dalla Guardia di Finanza di Luino nei confronti di 3 enti locali ed alcune società di capitali che avevano si erano aggiudicate gli appalti e i lavori per la realizzazione di Piste ciclopedonali del Basso e dell’Alto varesotto.
Le accuse formulate nei loro confronti sono di falso ideologico commesso da pubblici ufficiali, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, abuso d’ufficio alla frode nelle pubbliche forniture, truffa aggravata ai danni dello Stato.
I 3 enti locali erano affidatari dei lavori mentre le società di capitali erano aggiudicatarie degli appalti.
Le attività sono state indirizzate a verificare la reale destinazione dei contributi della Regione Lombardia pari a 6.800.000 euro, di cui hanno beneficiato 19 enti locali.
Il bando pubblico “per favorire lo sviluppo della mobilità ciclistica” prevedeva, quale aspetto imprescindibile per l’ottenimento del contributo, la realizzazione di piste ciclopedonali che collegassero le Stazioni Ferroviarie ai punti di approdo della navigazione con la realizzazione di sistemi bike sharing, parcheggi per biciclette, velostazioni e sovrappassi ciclabili.
Nell’ambito dei tre appalti esaminati, per un valore complessivo di € 2.300.000, molte opere non erano state realizzate o comunque non erano funzionanti, nonostante il termine dei lavori fosse ormai scaduto da tempo.
Gli indagati hanno attestato invece come regolari i lavori eseguiti e le forniture ricevute.
Gli amministratori dei tre enti locali hanno ricevuto illecitamente dalla Regione Lombardia, soggetto danneggiato, oltre 1.380.000 € di contributi pubblici.

CUNARDO FESTIVAL DEL FOLKLORE

Si aperto con la visita a Villa Recalcati dei gruppi provenienti da Polonia, Macedonia e Sardegna il secondo week end del Festival del folklore di Cunardo. Questa mattina le delegazioni dei tre paesi, che si esibiranno alla Baita del fondista domani, sabato e domenica, hanno visitato la sede della Provincia, accolti dal Consigliere provinciale Paolo Bertocchi e dal sindaco di Cunardo Angelo Morisi.
«Questo Festival è un appuntamento in crescita – ha dichiarato il Consigliere Bertocchi – Settimana scorsa i gruppi di ballo del Cile e di Taiwan ci hanno regalato uno spettacolo davvero emozionante. E la cosa ancor più bella è il forte messaggio di integrazione che lancia questa iniziativa, capace, attraverso le danze popolari, di abbattere ogni confine e di farci conoscere da vicino culture e paesi differenti. Colgo l’occoasione per ringraziare i Comuni e gli Enti che da anni credono e sostengono questa bella iniziativa».
In questo fine settimana sono in programma danze delle Polonia, domani alle 21 con gli Istebna; sabato toccherà agli Is Currulleris De Su Brugu di Oristano e domenica agli Oteks Folk della Macedonia.

BASKET :TYLER CAIN NUOVA FIRMA PER LA OPENJOBMETIS VARESE

La Pallacanestro Openjobmetis Varese comunica di aver raggiunto un accordo con il giocatore Tyler Cain. Centro americano classe 1988, Cain ha firmato un contratto di un anno che lo legherà al club biancorosso fino al termine della stagione sportiva 2017/18. Giocatore completo ed efficace su entrambi i lati del campo, Cain è capace di far valere la propria fisicità sotto canestro ed è abile a trovare spazi per sé e per i suoi compagni grazie anche a notevoli doti da passatore.

VARESE AL VIA LAVORI SCUOLA GIOVANNI DA BIZZOZZERO

Lavori in corso alla Scuola dell’Infanzia Giovanni da Bizzozero per adeguare la sede scolastica alle più recenti normative di prevenzione antincendio, rendendola così più sicura. E’ in corso inoltre anche la sostituzione dei serramenti. La stessa tipologia di interventi, in corso in questi giorni nella scuola di via Conte Verde, riguarda anche altri 9 edifici scolastici: la scuola dell’Infanzia Collodi, la scuola primaria Baracca, la scuola primaria Cairoli, la primaria Locatelli, la scuola Marconi, la primaria Parini, la San Giovanni Bosco e la scuola primaria IV Novembre. A presentare i lavori questa mattina sono stati l’assessore ai Servizi educativi Rossella Dimaggio, l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Civati e l’ingegnere del Comune di Varese, Laura Menegaldo.

In totale il costo degli interventi in queste nove scuole ammonta a oltre 400 mila euro. Ad oggi sono già stati completati i lavori in 7 dei 9 edifici scolastici il resto degli interventi verrà ultimato entro la fine di agosto. Con i lavori nella Scuola dell’Infanzia Giovanni da Bizzozero proseguono così anche gli interventi nei quartieri perché questo edificio scolastico è fortemente radicato nel rione.

“Quest’anno abbiamo portato avanti un massiccio piano di interventi sui nostri edifici scolastici – dichiara Andrea Civati, assessore ai Lavori pubblici -. Sono coinvolte il 65% delle scuole per un valore di oltre 6 milioni di euro. Si tratta di interventi in alcuni casi molto importanti, in altri di adeguamento degli edifici alle normative sulla sicurezza e in altri lavori per migliorare l’efficienza energetica delle scuole. L’obiettivo dunque resta quello di avere scuole sempre più sicure e riqualificate per i nostri ragazzi. A settembre, già in un buon numero di scuole, si potranno vedere i primi risultati dei nostri interventi”.

“Poniamo la massima attenzione ai luoghi dove i nostri bambini e bambine trascorrono gran parte della loro giornata – ha detto l’assessore ai Servizi educativi Rossella Dimaggio -. A questo uniamo dei percorsi di crescita e dei progetti educativi all’avanguardia. Nelle nostre scuole i ragazzi e le ragazze compiono un percorso di crescita a cui questa amministrazione pone la massima attenzione”.