Archivio 17 luglio 2017

Whirlpool e Comune di Comerio: firmata lettera d’intenti

Whirlpool Corporation e l’amministrazione comunale di Comerio hanno siglato oggi una lettera d’intenti per la valorizzazione e la riconversione dei 21.500 mq del sito dell’ex centro direzionale dell’azienda. A firmare il documento, che conferma il rapporto proficuo tra azienda e Comune, Esther Berrozpe Galindo, Presidente Whirlpool EMEA e Vice Presidente Esecutivo di Whirlpool Corporation, e il Sindaco di Comerio, Silvio Aimetti.

L’accordo ha per oggetto il prosieguo del percorso virtuoso di valorizzazione dell’area di proprietà dell’azienda a Comerio, con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo economico del territorio e tutelare gli interessi della comunità locale. Il Gruppo di Lavoro che si è riunito nei mesi precedenti, infatti, ha condotto un’analisi critica dei punti di forza e di debolezza dell’area al fine di definirne la vocazione, individuando alcuni usi che maggiormente si prestano alla valorizzazione del sito e che includono: spazi di lavoro (uffici, laboratori, co-working,), strutture sanitario – assistenziali (case di cura o cliniche di riabilitazione), servizi per il tempo libero e l’intrattenimento, e aree residenziali.

BUSTO A. TRUFFA DELL’ABBRACCIO: DUE DENUNCE

Due donne, autrici “seriali” di furti commessi con la tecnica detta “dell’abbraccio”, sono state identificate dagli investigatori del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio.
Si tratta di due romene, di 23 e 25 anni, senza stabile dimora e con numerosi precedenti.
Alla più giovane i poliziotti di Via Foscolo attribuiscono sei colpi, tutti commessi a Busto Arsizio dal mese di dicembre 2016 fino allo scorso 30 giugno ai danni di altrettante vittime, cinque uomini e una donna di età compresa tra i 60 e gli 85 anni.
La venticinquenne sarebbe comparsa, con funzioni di “spalla”, solo in occasione dell’ultimo colpo.
La tecnica è sempre la stessa: la vittima prescelta viene avvicinata per strada dalla ladra, una donna di piacevole aspetto che subito abbraccia il malcapitato e, a seconda dei casi, avanza esplicite proposte sessuali o millanta una pregressa conoscenza.
In realtà la malvivente, nei pochi attimi che ha a disposizione prima di essere respinta, riesce abilmente a sfilare dal collo o dal polso del malcapitato il bottino già adocchiato.
La Polizia di Stato impegnata in prima linea, senza sosta, con la campagna “Non Siete Soli #ChiamateciSempre “

VARESE VIA IL TRALICCIO Al SACRO MONTE

Sono iniziati questa mattina i lavori per la rimozione definitiva del traliccio abusivo in via del Santuario al Sacro Monte.
Gli operai hanno iniziato questa mattina, e termineranno giovedì, le operazioni di smontaggio.
“Il rilancio turistico è tra i primi punti delle nostre linee di governo e non potevamo rinviare più nemmeno di un giorno i lavori per la rimozione di un traliccio abusivo che per troppi anni ha compromesso la vista e il paesaggio del Sacro Monte, ogni giorno meta di tantissimi varesini e turisti, che da oggi sarà ancora più bello e attrattivo”.
Così Dino De Simone, assessore all’Ambiente del Comune di Varese.

BUSTO A. SCUSI, HA UNA MACCHIA…E LA PALPEGGIA

I carabinieri della stazione di Busto Arsizio hanno denunciato per violenza sessuale un cittadino del Congo di 20 anni.
Il giovane è stato identificato dopo una breve attività di indagine da parte dei militari che avevano raccolto la denuncia di una impiegata di 35 anni di Busto Arsizio, che lo scorso 16 giugno si era rivolta ai militari.
Quel giorno il giovane, nella zona vicino alla stazione ferroviaria, si era avvicinato alla donna e con il pretesto di pulirle il vestito da una macchia in realta’ inesistente, l’aveva palpata ripetutamente.
La donna era riuscita a fuggire e aveva sporto denuncia in caserma.
La condotta del giovane sara’ valutata ora dall’autorita’ giudiziaria di Busto Arsizio.