Archivio 22 giugno 2017

MILANO NASCE IL MOVIMENTO “GRANDE NORD”

Si è costituito ufficialmente ieri “Grande Nord”, un movimento che sarà presente alle elezioni regionali lombarde e alle politiche. Tra i fondatori ci sono imprenditori, professionisti, movimenti, associazioni culturali e qualche volto noto come Roberto Bernardelli e Marco Reguzzoni, entrambi con una lunga esperienza nella Lega Nord alle spalle. Il Movimento è stato presentato a Milano il 27 maggio scorso. Erano presenti anche i fondatori della Lega Nord: il senatur Umberto Bossi e Giuseppe Leoni. Il programma di “Grande Nord” si basa sul federalismo e su una politica economica liberale che riduca il peso dello Stato per liberare le imprese, i lavoratori e le comunità, privilegiando sempre chi lavora e produce. “La struttura di Grande Nord – spiega Marco Reguzzoni – è una confederazione che si articola su comitati locali, costituiti dal basso e aperti a liste civiche. Puntiamo ad averne 500 entro la fine dell’anno. Quella che stiamo mettendo in piedi è un’organizzazione agile e snella, costituita con un lavoro lontano dai riflettori ma con un radicamento capillare su tutto il Nord”.

BASKET VARESE: ARRIVA NATALI

Nuovo arrivo in casa Pallacanestro Varese. E si tratta di un figlio d’arte: Nicola Natali. Suo papà Gino è stato infatti un giocatore negli anni ’70 e poi dirigente a Roma e a Milano. Natali ha firmato un contratto biennale. Classe 1988, nato a Firenze, è alto 202 centimetri e ha esordito in serie A a Montecatini. Ha poi giocato a Trento, Forlì, Barcellona e Casale Monferrato. “È un grandissimo onore aver firmato a Varese – sono le sue prime parole da biancorosso. La Serie A rappresenta un’esperienza completamente nuova ma sono pronto a mettermi in gioco. Entrare al palazzetto di Masnago per la prima volta sarà un’emozione unica”. A dargli il benvenuto sono le parole di coach Attilio Caja: “È un giocatore che fa dell’intensità e dell’agonismo i suoi punti di forza e sa essere utile alla squadra dando il suo contributo sia in difesa sia in attacco con tante piccole cose tipo rimbalzi, palle recuperate e contropiedi”.